conocer mujeres separadas en folgoso do courel los llanos de aridane ligar gratis conocer mujeres olazti cabañas raras sitio de citas órgiva conocer gente joven

Abbiamo avuto due mesi per pensare, riflettere, osservare. Due mesi nei quali, chiusi dentro le nostre case (speriamo di averlo fatto tutti!), abbiamo guardato il mondo dalla finestra sognando il momento in cui avremmo potuto nuovamente godere del blu del cielo, del verde degli alberi e dei prati, dei mille colori dei fiori. Abbiamo viaggiato con il pensiero ma anche aiutati dalle molte preziose iniziative che ci hanno aperto le porte di siti e  musei, che ci hanno fatto scoprire Paesi e culture lontane e luoghi segreti più vicini.

Senza di noi in circolazione, la natura ha continuato il suo corso; la primavera è sbocciata nelle sue mille sfumature; il cielo è più blu e l’acqua del mare più trasparente; i delfini nuotano vicino alle coste e le meduse sono apparse nei canali di Venezia!

Non buttiamo via questo grande risultato invadendo nuovamente il Mondo con la nostra “esuberanza”: dimostriamo che questi mesi ci sono serviti per capire che si può viaggiare in modo più responsabile,  rispettando l’ambiente e le persone.

Probabilmente saremo costretti a muoverci di meno o con qualche limitazione in più, ma chi può lamentarsi? Abbiamo la fortuna di vivere nel Paese più bello del Mondo e in ogni regione ci sono ricchezze naturali, storiche, culturali e agroalimentari. Approfittiamone…. come?

Rispettando le distanze di sicurezza ed evitando assembramenti: scopriamo i piccoli comuni e i borghi meno conosciuti.

Mantenendo pura l’aria e rispettando la natura: preferiamo una mobilità dolce per i nostri spostamenti brevi (piedi, bicicletta, mezzi elettrici).

Supportando gli operatori locali, valorizzando le eccellenze, i sapori e profumi dei nostri territori.

Ci è stato chiesto di rimanere a casa per la nostra salute, ora pensiamo di uscire responsabilmente per la salute di tutti e soprattutto della nostra Terra!